Uno shop esclusivo, una vetrina di eccellenze privilege_logouniche: è online Privilege Wine, il portale dedicato alla vendita dei grandi vini italiani prodotti dalle aziende associate al Seminario Permanente Luigi Veronelli.
Presentato ufficialmente all’interno del prestigioso spazio TIM4Expo presso la Triennale di Milano, Privilege Wine permette di scoprire e acquistare preziose produzioni vitivinicole proposte e descritte dal Seminario Permanente Luigi Veronelli, associazione senza fini di lucro fondata da Luigi Veronelli, padre della moderna critica gastronomica italiana. Uno shop perfetto per comporre le propria cantina personale secondo i più elevati standard qualitativi sulla base di 16informazioni dettagliate, di condizioni d’acquisto particolarmente vantaggiose e di un servizio sviluppato per garantire la massima integrità dei prodotti nelle fasi di stoccaggio e trasporto.
I vini presenti in Privilege Wine si distinguono per il prestigio e la qualità delle aziende di provenienza associate al Seminario Permanente Luigi Veronelli, organizzazione che da trent’anni promuove la cultura del vino e degli alimenti.
Privilege Wine intende proporre l’eccellenza e la varietà della produzione vitivinicola italiana, presentando aziende e vini con la competenza riconosciuta al Seminario Veronelli.

01

Su iPRESSlive, NewsSocialPlatform per giornalisti, blogger e uffici stampa, a questo link sono disponibili ulteriori materiali relativi alla notizia (immagini, presentazione, etc.) 

 Il Segretario di Stato Francese per il Digital, Axelle Lemaire, ha inaugurato lunedìmattina con Bruno Le Roux, Deputato di Seine-Saint-Denis, Look Forward, lincubatore di Showroomprive.com, per promuovere linnovazione tecnologica al servizio del settore moda.

 Showroomprive scommette su nuovi progetti digitali e fonda il suo incubatore “Look Forward”, un concept unico che nasce con l’intento di rivoluzionare il nostro modo di percepire, distribuire e vivere la moda. Dopo l’apertura, nel corso del 2016 sarà organizzato un grande evento per presentare le iniziative più promettenti, che entreranno a far parte di Look Forward, ad attori chiave del settore delle nuove tecnologie, della moda internazionale e delle istituzioni ufficiali.

Attraverso questa iniziativa, Showroomprive appoggerà attivamente diversi progetti digitali con l’obiettivo di creare partnership a lungo termine e sviluppare un autentico ecosistema a favore dell’innovazione e della tecnologia per il settore della moda in Europa.

Localizzato presso la sede principale di Showroomprive a La Plaine Saint-Denis, nelle immediate vicinanze di Parigi, offrirà alle startup selezionate la possibilità di fare esperienze anche presso le sedi di Madrid, Barcellona, Milano, Munich e Bruxelles. L’incubatore si propone di avere anche un ruolo attivo rispetto al territorio della regione e della comunità locale. 

In occasione del lancio, Thierry Petit e David Dayan, co-founder e Amministratori Delegati di Showroomprive.com, hanno dichiarato: “Siamo orgogliosi di questo programma il cui focus è sull’innovazione nel mondo della moda, un elemento questo che è insito profondamente nel nostro DNA. Rimboccarci le maniche e incoraggiare i giovani imprenditori è la via che abbiamo individuato per esprimere il nostro impegno come azienda responsabile. Attraverso ‘Look Forward’, possiamo condividere la nostra esperienza e aiutare startup dinamiche a costruire nuove offerte per andare incontro alle necessità quotidiane dei clienti”.

Un incubatore internazionale presso la sede principale di Showroomprive in Europa

L’incubatore “Look Forward” intende aiutare le startup europee ad alto potenziale che stanno sviluppando servizi innovativi, applicazioni e tecnologie al servizio del settore moda, spaziando dall’ideazione di nuovi tessuti alle nuove tecniche di marketing o che realizzano esperienze di shopping uniche.

I target dell’incubatore sono le giovani aziende in fase di sviluppo i cui progetti sono nel crocevia fra moda e innovazione, sia online che offline.

Ogni anno saranno selezionate alcune startup che beneficeranno di un ambiente ideale in cui sarà messo a disposizione degli startupper tutta l’esperienza e le competenze acquisite da chi lavora in Showroomprive.

Showroomprive, appoggerà direttamente queste giovani imprese attraverso la creazione di un programma dinamico e di un ecosistema che ne sostenga lo sviluppo e l’accelerazione:

  • Mentorship e risorse specifiche: supporto tecnico, studio del piano di sviluppo, networking e presentazione dei progetti a realtà che giocano un ruolo chiave nell’economia digitale e nella moda, accesso a una rete estesa di contatti chiave e potenziali clienti, affiancamento e aiuto concreto nella ricerca di investitori, etc.
  • Un range completo di servizi e infrastrutture: spazio di lavoro, sale riunioni, studi fotografici, etc.
  • Servizi a supporto: workshop e sessioni di coaching di metodo svolte dai team di professionisti di Showroomprive (finanza, marketing logistica, produzione….), formazione con università e istituti specializzati nella moda e tecnologia. Consulenze di comunicazione e PR per la costruzione dell’immagine di marca e brand identity.

 

Un grande evento nel 2016
Nel corso del 2016, Showroomprive organizzerà un grande evento per promuovere a livello internazionale le iniziative più promettenti ideate da startup e giovani brand che intendono cambiare il modo di produrre, distribuire e vivere la moda.


È aperta la call per attrarre giovani aziende innovative al fine di includerle nel programma di incubazione di “Look Forward”. Le realtà interessate sono invitate a inviare i loro progetti attraverso il sito web http://www.lookforwardproject.com/

La crescita Showroomprive, un modello per le startup
Showroomprive è cresciuto a doppia cifra per il quarto anno consecutivo, realizzando 37 milioni di euro di fatturato in Italia nel 2014, +13% rispetto all’anno precedente. A livello globale, la società ha aumentato il proprio fatturato del 40% nel 2014 arrivando a quota 480 milioni di euro, più di 20 milioni di iscritti e 180 nuove assunzioni (700 dipendenti in totale).


La crescita della società, che ha mantenuto un andamento positivo fin dalla sua nascita nel 2006, si basa su tre pilastri:

· Innovazione, strutturata intorno a nuovi servizi e una maggiore personalizzazione
· La proposta di prodotti e marche strategici che ruotano attorno al mondo della moda e delle  donne
· Sviluppo Internazionale, che ad oggi rappresenta il 15% del fatturato globale

A proposito di Showroomprive
Showroomprive è uno degli operatori leader nell’ecommerce in Europa. Fondato e guidato da Thierry Petit e David Dayan, Showroomrpive.com è specializzato nelle vendite evento online.  Nasce dall’unione unica di due competenze riconosciute dal mercato: la profonda conoscenza dell’ecommerce e quella del destoccaggio. Il sito organizza vendite per i propri membri dei brand più noti in ambiti come l’abbigliamento femminile, la cosmesi e la decorazione per la casa, con notevoli sconti. Oltre 300 vendite sono realizzate con cadenza mensile.
Showroomprive ha realizzato un fatturato di 480 milioni di euro nel 2014, di cui il 45% proviene da dispositivi mobile (smartphone e tablet). In Italia, attualmente vanta 2,3 milioni di membri, per un fatturato che nel 2014 ha raggiunto i 37 milioni di euro (+13% rispetto al 2014). Showroomprive, che ha iniziato a operare nel settore delle vendite private nel 1993 in ambito offline e ha fatto il salto all’on-line nel 2006, e ad oggi conta una squadra di oltre 700 persone, con uffici a Barcellona, Madrid e Parigi e 5 centri operativi logistici per un totale di 70.000 m2. Showroomprive è inoltre l’unico club di vendite private in Europa che propone il servizio “Consegna Express in 72 ore” in tutti i paesi in cui opera (24h in Francia). Showroomprive in Italia è membro di Netcomm, Il Consorzio del Commercio Elettronico Italiano.

È la rivoluzione delle App: lo shopping diventa interattivo, diretto, veloce e divertente. Lo sa bene Blocco 31, marchio parte del gruppo Cinti, che lo scorso marzo ha lanciato un’app dedicata ai propri punti vendita. L’applicazione, sviluppata da Makeitapp per dispositivi iOS e Android, è stata progettata per consentire ai clienti di vivere lo shopping in un modo del tutto nuovo, ponendoli al centro di un’esperienza di marca che integra lo store con il mobile. Tra le numerose funzionalità a disposizione dell’utenza ricordiamo:IMG_0668

  • Catalogo: per visionare l’assortimento completo delle più importanti novità Blocco31. News e promo: per essere sempre aggiornati sulle ultime novità del brand, accedere alle promozioni e scaricare voucher associati
  • Stores: per rintracciare il negozio più vicino alla propria posizione, accedere ai contatti e scoprire il percorso più rapido per raggiungerlo
  • Foto e Video: accesso a contenuti multimediali
  • Buoni sconti e voucher: Per essere tra i primi ad accreditarsi un numero limitato di promozioni

L’applicazione è stata integrata con le funzionalità di proximity marketing, basate sui sensori iBeacon, grazie a cui è possibile inviare contenuti contestuali agli smartphone dei clienti. Agli utenti basterà varcare la soglia del punto vendita dotato di iBeacon e avvicinarsi ai prodotti o ad aree specifiche nel negozio per ricevere direttamente via app promozioni riservate e coupon sconto.

“Con il proximity marketing è possibile portare l’online all’offline, permettendo a chiunque di accedere ad informazioni contestuali all’interno dei punti vendita, ottenendo informazioni aggiuntive su prodotti specifici o scoprendo le promozioni relative alla fascia di prodotto che stanno visionando, fino al suggerimento del prodotto correlato. In sostanza oggi è possibile trasformare l’app in un assistente alle vendite. Questo è solo una piccolissima parte di quello che si può fare oggi con questa tecnologia” Ha dichiarato Flavio Piccioni, CEO di Makeitapp che ha sviluppato l’applicazione.

Non solo, il proximity marketing è Stato utilizzato da Bolcco 31 per una serie di eventi promozionali, durante i quali gli utenti che scaricavano l’app ricevevano un coupon sconto di benvenuto oltre a una serie di promozioni accessibili solo spostandosi nelle zone coperte da beacon dentro e fuori lo store.

«Vogliamo essere pionieri in quanto a innovazione e tecnologia, rendendo lo store Blocco31 uno spazio dove vivere un’esperienza nuova, fresca, fuori dallo standard dello shopping tradizionale.
E Comunicare con i clienti attraverso App e Beacon ci permetterà sicuramente di raggiungere questi risultati»
ha aggiunto il Direttore Marketing di Blocco31.
L’app è stata già oggetto di diverse operazioni di comunicazione per la sua diffusione ed è destinata ad assumere un ruolo di ulteriore rilievo nel marketing di Blocco 31.

 

http://www.makeitapp.com/it/blog/vivi-l-esperienza-del-proximity-marketing-presso-lo-store-di-blocco-31-video

Dreher Summer Tour: goditi l’estate 2015 in compagnia di Dreher Pompelmo Radler e Dreher Limone Radler Zero

Aria d’estate, aria di festa: torna, attesissimo, il Dreher Summer Tour 2015 – a cura di All Communication – con un calendario ricco di appuntamentiper gustare tutta la magia della bella stagione in compagnia di Dreher Pompelmo Radler e Dreher Limone Radler Zero le rinfrescanti proposte dell’estate 2015.

Gusto leggero ed equilibrato, ideale per ogni momento della giornata: così le nuove Radler nella versione leggermente alcolica con succo di pompelmo o nella formula zero alcol con succo di litourmone, attraverseranno le principali piazze italiane.

Una kermesse di allegria e divertimento che viaggerà dall’SBK di Misano, passando per le Color Run di Genova, Bari e Rimini e l’Aloha Surf Party di Gizzeria, attraverso i City Days di Otranto, Lecce, Gallipoli, Porto Cesareo e Taranto, per concludere alla Notte della Taranta.

Il tutto, senza dimenticarne il lato social: grazie allo speciale Corner Selfie “E tu come te la godi?” tutti gli appassionati di Dreher potranno scattarsi divertentissime foto da postare su Facebook e Instagram, scegliendo, come raccontato nella nuova campagna Dreher, il loro momento di godimento tra: The Calcettors, gli irriducibili della partitella infrasettimanale tra amici, The Stravacchers, coloro che tornati stanchi dal lavoro si tuffano sul divano, The Grigliers, gli eletti dei barbecue. E poi ancora: The Faidaters, gli infallibili del bricolage e The Sdraiers, le indomite della tintarella in spiaggia. Non bastano? Troveranno anche The Aperitivers, The Palestrers, The Sabatopizzers, The Mipiacers e The Polliceverders.

E per rendere davvero speciale ogni evento, Dreher ha già in serbo oltre 500mila lattine di Dreher Pompelmo Radler e Dreher Limone Radler Zero con la nuova immagine e la sua esplosione di colore.

Dreher! È il momento di goder.

tour 2

Che ghiaccio ci beviamo? Ice Cube, primo produttore in Italia di ghiaccio alimentare confezionato, scioglie ogni dubbio presentando, in collaborazione con NFI – Nutrition Foundation of Italy e Ministero della Salute, il primo “Manuale di corretta prassi operativa per la produzione di ghiaccio alimentare”. Un vademecum unico nel suo genere, in Italia e 1510456_818409418235789_1484992391111348480_nin Europa, dedicato all’approfondimento degli aspetti igienici e di sicurezza alimentare legati all’autoproduzione di ghiaccio in bar, ristoranti, pub.

Approvato dal Ministero della Salute, il Manuale è uno strumento indispensabile per la tutela della sicurezza alimentare dei consumatori, una sfida globale che passa (anche) per l’utilizzo del ghiaccio, indicato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità come uno degli alimenti a più alto rischio di contaminazione biologica. E come aveva già segnalato lo scorso 7 aprile, in occasione della Giornata mondiale della Salute, ha ricordato come nel mondo muoiano circa 2 milioni di persone all’anno in seguito al consumo di alimenti contaminati e come il ghiaccio non sia esente da responsabilità.

Unico in Italia e in Europa, il manuale si propone come base di partenza per lo sviluppo di una legislazione condivisa volta a favorire anche la nascita di un’area industriale innovativa per il settore. Si dà così il via all’Operazione «Ghiaccio Sicuro».

«Dobbiamo mantenere alta l’attenzione sulla qualità del ghiaccio che beviamo, ricordando che questo alimento non è sterile di per sé. Il processo di congelamento dell’acqua non produce l’inattivazione di agenti infettanti causa di malattia, ma solo la loro attenuazione e il rischio di contaminazione può essere altissimo, sia in fase di produzione che di conservazione – ha Simone De Martinoconcordato Simone De Martino, titolare Ice Cube, azienda che ha svolto un ruolo di primo piano nella stesura del Manuale, avvalendosi di un’esperienza pluriennale nella produzione e commercializzazione di ghiaccio per uso alimentare, certificato secondo gli indicatori di Qualità ISO9001:2008 e di prodotto IFS (International Features Standards) FOOD (HigherLevel). «Molti bar, discoteche, pub, ristoranti e altri operatori del settore turistico e ristorativo– ha ripreso De Martino producono ghiaccio che in molti casi non può essere considerato alimentare. Anche il ghiaccio prodotto da appositi macchinari, è risultato non a norma dalla maggior parte delle analisi fatte, poiché spesso la macchina non viene sottoposta alle necessarie operazioni di pulizia e manutenzione. Consideriamo che uno studio (fonte Bain) ha stimato un consumo annuale di ca. 78.0000.000 milioni di kg di ghiaccio nel solo canale bar (ho.re.ca.). Immaginiamo quanto di questo non sia prodotto con le dovute attenzioni.Ecco, dunque, perché abbiamo ritenuto importante impegnarci in prima persona nella definizione di un prontuario della salute alimentare che possa supportare e tutelare sia chi il ghiaccio lo produce sia chi lo  consuma». 

Il Manuale è gratuito e scaricabile sul portale del Ministero della Salute www.salute.gov.it e sul sito www.ghiaccioalimentare.it dell’Istituto Nazionale Ghiaccio Alimentare INGA, realtà nata proprio per promuovere i contenuti del Manuale tra le istituzioni e gli addetti ai lavori.

Per capire ancora meglio il problema, le trasmissioni diMartedì (La7) http://www.la7.it/dimartedi/video/ghiaccio-sporco-18-11-2014-141356 e Striscia la Notizia (Mediaset) http://www.striscialanotizia.mediaset.it/video/videoembed.shtml?485343 hanno dedicato un servizio.

UK-juice-family-product-page (1)

DUE ELISIR A BASE DI BACCA DI AçAI, IL FRUTTO BRASILIANO PIU’ EFFICACE DELLA PAPAYA  

Da circa 3 mesi sono diventata una Distributrice Ufficiale della linea di prodotti Monavie, una fantastica sorpresa perché pensavo di provare ‘solo’ un integratore alimentare e mi sono trovata a valutare una concreta idea di business innovativo e divertente reso semplice grazie al supporto dei responsabili e dalla costante formazione per una crescita personale e professionale.

VIP e Opinion leader americani non ne possono più fare a meno. Negli Stati Uniti hanno spopolato e finalmente sono venduti anche in Italia, Monavie Essential e Monavie Active sono i due bland composti per il 25% di polpa di Açai, 18 frutti, bacche di Goji, vitamine e minerali che, grazie all’effetto sinergico, sono dei veri e propri Elisir di Bellezza e Salute.

IMG_1802

La bacca di Açai assomiglia al mirtillo ma proviene dal Brasile. Fa bene alla pelle, ai capelli, alle unghie, rallenta l’invecchiamento, elimina lo stress, è un alleato contro i crampi muscolari, i chili di troppo e, se assunto con regolarità, diventa quasi un antibiotico naturale. Ma c’è di più: è buono!

Tra i salutisti ha già superato la popolarità della papaya, ritenuta il frutto di giovinezza: l’Açai si è addirittura classificato come «frutto della vita» grazie a quel mix di proteine, fitosteroli (utilissimi contro il colesterolo «cattivo»), vitamine, minerali, antociani (contenuti anche nel vino rosso, ma l’açai ne contiene 33 volte tanto), lipidi naturali, calcio.

Con l’arrivo della bella stagione  Monavie Essential e Monavie Active possono essere l’alleato ideale per la forma fisica e psicologica.

Monavie Essential è la miscela che offre una larga varietà di potenti antiossidanti, polifenoli e vitamina C naturalmente presenti nella frutta, che aiutano a proteggere le cellule dai danni ossidativi. Monavie Active ha la stessa composizione di Monavie Essential con l’aggiunta di glucosomina naturale, una proteina che interviene nel metabolismo e nel rimodellamento del collagene. Questo è il principale componente delle articolazioni: da qui il ruolo di Monavie Active nel coadiuvare le terapie antinfiammatorie e la fisioterapia per i dolori articolari e le difficoltà motorie. Inoltre la glucosamina favorisce la produzione di glicoproteine, essenziali per mantenere compatto il tessuto connettivo del derma e combattere l’invecchiamento cutaneo.

Conosci qualcuno che vuole guadagnare di più? Hai bisogno di maggiori informazioni sui prodotti? scrivi alla mail rdalverme@gmail.com  e per acquistare i prodotti usa questo codice: 4708495 http://it.monavie.com/